Crea sito

Intervista a Patrizio Vagelli, il guru della barba

L’intervista a Patrizio Vagelli non poteva mancare nel nostro portale, Patrizio (quasi 14 mila seguaci nel suo profilo Instagram pakito_1547) è a tutti gli effetti un’icona per il mondo della barba sui social e a tutti gli eventi.

Ciao Patrizio, da un paesino vicino Modena a Milano, da ‘barbuto’ a ‘guru della barba’ come avviene questo passaggio? Influisce sulla tua popolarità il fatto che vivi a Milano?

Da un paesino vicino Modena a Milano la differenza è tanta, ma non è stato il luogo di residenza a farmi conoscere. La mia passione è precedente il mio trasferimento a Milano, questo mi ha però consentito di conoscere il vero mondo ‘barbuto’ fatto da barbieri di un certo livello e la passione di tanta altra gente.

Sono diventato il guru della barba invece negli anni, scambiando pareri con professionisti del campo, la conoscenza viene poi in prove continue in cinque anni di barba sulla mia, tutti esperimenti che mi hanno consentito di maturare una certa esperienza facendomi diventare adesso consulente di immagine di barba.

Quanto tempo, durante la giornata, si dedica alla cura di una barba importante come la tua?

Ci vuole una certa routine, solitamente io mi dedico alla cura della barba la mattina e la sera prima di andare a dormire. Importante nutrire la barba con olio e balsamo e spazzolarla per darle la piega.

Non avendo capelli però non è un peso dedicarle tempo.

Oltre ai prodotti quali altri accorgimenti utilizzi?

Oltre ai prodotti che scelgo con cura maniacale prediligendo prodotti naturali, sperimento molti prodotti creati da me come oli, balsami e maschere.

Quello che influenza la barba è l’abitudine quotidiana, per quanto mi riguarda infatti è importantissimo fare sport, curare l’alimentazione ed evitare i vizi (per esempio il fumo) fa bene tanto all’organismo quanto alla nostra barba.

Capitolo gare, come si arriva ai traguardi che hai raggiunto?

Non tutti sanno che ci sono le gare e le convention di barba, la mia prima ad esempio è stata a Strasburgo, ottenni un quinto posto ma portai a casa tanti complimenti.

Da li in poi sono sempre stato ai primi posti, nel 2018 sono stato eletto campione europeo di barba naturale a Tel Aviv, nello stesso anno in Inghilterra sono arrivato primo.

Per me l’importante non è vincere, non mi interessa il titolo di barba più bella, la barba dai colori particolari o altro, il mio interesse è solo quello di coltivare questa passione , solo così si vince sempre anche al di fuori delle gare.

Consigli per chi vuole imitarti e magari arrivare a una barba di quella lunghezza?

Bisogna partire dall’idea che ogni barba è diversa, la genetica è diversa, non tutti possono avere una barba così lunga.

Il primo consiglio che mi sento di dare è quello di avere pazienza

Successivamente è importante prendersi cura della propria barba, qualunque lunghezza abbia.

Dove si possono trovare i tuoi consigli?

Mi potete trovare sul mio canale YouTube Patrizio Vagelli, altrimenti sul mio sito web (www.patriziovagelli.com) e poi ovviamente su Instagram (@pakito_1547).

Ringrazio Alessio per la possibilità di farmi conoscere ancora una volta.